"Le Impressioni di Berthe" di Stella Stollo

"Le Impressioni di Berthe" di Stella Stollo
clicca sulla foto

mercoledì 21 agosto 2019

"Nomi Cose Città Fiori" di Maria Rosaria Valentini


In "Di armadilli e charango..." si racconta la tematica dei flussi migratori e dello spostamento dal luogo delle radici, di sacrifici, di speranza, di amori, di fughe e nascondigli.

Sono racconti scritti con verace passionalità, si avverte chiaramente. È stata una lettura che mi ha riempito i giorni e l'anima, storie difficili a dimenticarsi si impigliano ad altezza petto e da lì, abbiate fede, non vanno più via.
Da leggere e rileggere.

"Nomi Cose Città Fiori" di Maria Rosaria Valentini


Sono tante piccole meravigliose storie, quelle racchiuse in "Nomi Cose Città Fiori" della scrittrice Maria Rosaria Valentini.
Uno scrigno colmo di racconti dal sapore antico e dal retrogusto spiccatamente poetico, si sono lasciati assaporare, uno ad uno, con estremo piacere.

Quando certe parole di un libro ti calzano addosso perfettamente, non puoi non tenerne conto, ho sottolineato passi emozionanti e descrizioni che, nella loro brevità, mi hanno lasciata a bocca aperta.
È stata una lettura capace di richiamare a memoria ricordi sepolti, a volte mi ha fatto sorridere, altre volte commuovere.

Inoltre, adoro della Valentini anche il citare nei suoi libri, piante e fiori, ricordandomi la grandiosa Virginia Woolf.
Si "sente" che l'autrice quando narra lo fa con generosa passione, donandoci storie preziose da custodire.

Pagine intense e di spontanea raffinatezza che suggellano definitivamente e irrimediabilmente il mio amore letterario per Maria Rosaria Valentini.

mercoledì 14 agosto 2019

"Sotto il Vesuvio" di Paola Somma


- NAPOLI TRA INCANTO E DISPERAZIONE -

"Sotto il Vesuvio" di Paola Somma è un piccolo libro di appena una sessantina di pagine, l'ho letto come si beve una bibita fresca in auesti giorni di afa inestinguibile: con goduria assoluta.

La scrittrice, classe 1963, entra in Polizia come vicecommissario nel 1989, ora è vicequestore aggiunto, ha lavorato anche presso il commissariato di Scampia.

Il commissario Elisa Donati è la protagonista dei diciotto episodi narrati, ambientati fra Napoli e provincia.
Archeologa mancata, il commissario Donati ha scelto un mestiere difficile, quello di entrare in Polizia e diventare commissario, "rinunciando a gonne, tacchi e altri orpelli della vanità femminile", imparando a confrontarsi ogni volta con il dolore, l'autocontrollo, la paura.
Determinata, tenace e sensibile, la protagonista è ora sulla scena di un delitto efferato, ora a sventare uno scippo a Piazza del Gesù, ora a Scampia "landa desolata dove si respira solitudine e disperazione".

Mentre leggevo queste pagine, le immagini mi scorrevano dinanzi agli occhi e ho pensato che sarebbe veramente bello vedere sullo schermo le avventure di questo commissario donna, magari una fiction su Rai Tre.

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."