Letture di gennaio

giovedì 3 dicembre 2020

"Naviga le tue stelle" di Jesmyn Ward

"NAVIGA LE TUE STELLE" di Jesmyn Ward autrice della più famosa Trilogia di Bois Sauvage, è stata la lettura migliore che potessi fare in questo periodo di passaggio tra il vecchio e il nuovo anno. 

Si tratta del discorso che la scrittrice ha tenuto per l'inaugurazione dell'anno accademico alla Tulane University di New Orleans, un discorso commovente sul valore del duro lavoro e sull'importanza del rispetto per se stessi e gli altri, partendo dalla sua esperienza tutta in salita di donna afroamericana cresciuta nella realtà difficile degli Stati Uniti del sud.

Nonostante il pubblico a cui queste pagine sono dedicate sia un pubblico giovane, in realtà l'autrice sottolinea che "A volte hai vent'anni quando scopri una porta aperta. A volte ne hai trenta. A volte ne hai quaranta o cinquanta o sessanta. Ci ripensavo quando era tentata di arrendermi, quando volevo riempire una busta di plastica con tutti i miei appunti e storie e metterle da parte, quando volevo gettarla nel bidone della spazzatura."

Sono parole che mi hanno donato una scintilla potentissima di speranza e di fiducia, nonostante sia un piccolo libro, peraltro bellissimo con delle illustrazioni di Gina Triplett sulle quali mi sono soffermata, ha la capacità di scuotere l'animo ed emozionare, dandoti la spinta a metterti all'opera, è davvero una bussola nel mare tempestoso della vita.

Parole che ispirano, che illuminano il sentiero, che portano a fare riflessioni sui legami familiari, sulle scelte, su come avversità e ambiente possono influire sulle scelte e sulle ambizioni personali, sull'istruzione da intendere più come valore da coltivare per l'intera vita, che come compito, obiettivo, da realizzare e raggiungere, fine a se stesso.

La voce inimitabile di Jesmyn Ward traspare mentre condivide la sua esperienza di donna in una realtà segnata dal razzismo e dall'esclusione sociale. Vincitrice del premio National Book Award, prima donna a vincerlo due volte dopo scrittori come Cheever, Faulkner, Roth.

Meravigliosa lettura.

lunedì 30 novembre 2020

LeggiAmo 2021: leggere fa fiorire l'anima



"Leggere, in fondo, non vuol dire altro che creare un piccolo giardino all’interno della nostra memoria. Ogni bel libro porta qualche elemento, un’aiuola, un viale, una panchina sulla quale riposarsi quando si è stanchi. Anno dopo anno, lettura dopo lettura, il giardino si trasforma in parco e, in questo parco, può capitare di trovarci qualcun altro."

~ Susanna Tamaro

LeggiAmo festeggerà nel 2021 ben 10 anni ed è un bel traguardo, questa iniziativa non è una competizione, ma semplicemente un’opportunità per:

- leggere di più (rispetto alle proprie abitudini)

- leggere diversi generi letterari

- condividere le nostre letture con altre anime bibliofile

- leggere libri accumulati, che in casa prendono polvere

- compilare la propria lista e curiosare in quella degli altri per trarre nuovi spunti letterari.

COME PARTECIPARE – Iscriversi al gruppo facebook La Locanda dei Libri seguire la pagina FB e l'omonimo account Instagram (se avete Instagram).

COSA FARE – Compilare la propria lista su documento Word e poi caricare il file in gruppo, in modo che ogni partecipante possa agevolmente aggiornare la propria lista.

La lista si compila parzialmente entro il 20/12/2020: SI DEVONO COMPILARE 30 TITOLI SU 60 (indicati con *, e per essi non sono previsti cambi durante l'anno).

I restanti 30 si compilano, man mano in divenire (è spiegato giù)

Le liste sono controllate, si devono leggere tutti i titoli inseriti: non sono ammessi cambi. 

Naturalmente, si devono leggere 60 titoli diversi: non vale inserire un libro che copra più categorie.

Questo sono regole che rendono più sfizioso il gioco!

QUANDO – Si comincerà a leggere il 1/1/2021 e si terminerà il 31/12/2021

Nel gruppo lo stato delle letture verrà aggiornato (ognuno in autonomia aggiorna la propria lista).

In gruppo si può condividere anche la foto dei libri che man mano si leggeranno, si potranno postare propri post con citazioni, riflessioni, acquisti, ma non link.

Infine sia se siete su instagram e/o su fb utilizzare gli hastag per ogni libro che state per leggere o che avete letto inerente l’iniziativa quindi:

#lalocandadeilibri #LeggiAmoLocanda corredato poi da #LeggiamoLocanda2021

Se, per qualsiasi motivo non volete aderire al gruppo Fb, potete tranquillamente partecipare via Instagram.

Lista

Libri categoria D'ISTINTO (vi rientrano tutti i libri da voi liberamente scelti, di qualsiasi genere letterario, sono previste anche riletture, questi titoli sono da compilare con calma durante l'anno, man nano che avrete letto i libri)

1.

2.

3

4.

5.

6.

7.

8.

9.

10.

11.

12.

13.

14.

15.

16.

17.

18.

19.

20.

21.

22.

23.

24.

25.

26.

27.

28.

29.

30.



Da quest'anno la lettura Insieme (ossia il gdl de La Locanda dei Libri) sarà dedicato a Virginia Woolf e su chiama "VIRGINIA: LE STANZE ILLUMINATE" (in gruppo e su instagram definiró i dettagli)


1.LETTURA INSIEME (per chi non volesse leggere Woolf, sono previsti altri gruppi di lettura)

Ora comincia la categoria IMPOLVERATI e sceglierete dalla vostra libreria seguendo il tema, compilando la lista entro il 20/12/2020:

2. LIBRO SELVATICO (NATURA)

3. SCRITTRICE PREFERITA

4. AMBIENTATO NELLA STAGIONE IN CUI LO STAI LEGGENDO

5. AMBIENTATO IN ITALIA

6. PROTAGONISTA MASCHILE

7. AMBIENTATO IN UN PAESE CHE AMI

8. SCRITTORE PREFERITO

9. RACCOLTA DI RACCONTI

10. GIALLO

11. THRILLER

12. LIBRO e...ARTE

13. PREMIO LETTERARIO

14. CLASSICO

15. NARRATIVA CONTEMPORANEA

16. UN SAGGIO

17. SOTTO LE 200 PAGINE

18. DALLE PAGINE ALLA PELLICOLA: libro diventato film

19. AMBIENTATO IN ASIA

20. SE FOSSI UN LIBRO SAREI... (rilettura)

21. ENTRATO DI RECENTE NELLA TUA LIBRERIA

22. UNA BIOGRAFIA o UN EPISTOLARIO

23. LIBRO CHE HA A CHE FARE CON...IL CIBO...

24. LIBRO CHE PARLA DI LIBRI

25. LIBRO NATALIZIO (da scegliere a dicembre 2021)

26. SOPRA LE 400 pagine 

27. PROTAGONISTA FEMMINILE

28. AMBIENTATO IN EST EUROPA

29. AMBIENTATO IN AMERICA NORD

30. AMBIENTATO IN AMERICA CENTRO o SUD

In questo Dicembre particolare lo spirito natalizio, come credo quello di ognuno, è messo a dura prova, ritengo che bisogna fare un passo in più per ricercare di ricongiungersi alla gioia che caratterizza proverbialmente questa festa. LeggiAmo si propone semplicemente di creare un pizzico di entusiamo per ritornare, o continuare, a leggere.

Di cuore, buone letture!


"La modella di Klimt" di Gabriele Dadati


Avvincente come un mistery, coinvolgente come un romanzo, anche se si tratta di una storia vera, per lo stile narrativo capace di irretire fino all'ultima pagina.

Consiglio questo libro agli appassionati di Klimt e dell'arte in generale, ma anche a chi vuole immergersi in una trama avvincente e sorprendente.

Piacenza, dicembre 2019. Sono trascorsi dieci anni da quando si è spento Stefano Fugazza, l’indimenticato direttore della Galleria d’arte moderna Ricci Oddi, e fervono i preparativi per la mostra che lo celebrerà. A curarla è stato chiamato Gabriele Dadati, che era il più stretto collaboratore dello studioso nell’ultimo periodo della sua vita.

Quando l’allestimento è ormai concluso, avviene un fatto clamoroso: a distanza di ventitré anni dal furto, fa la sua ricomparsa in città Ritratto di signora di Gustav Klimt.

 Un capolavoro divenuto celebre nella primavera del 1996, quando si scoprì che il maestro viennese aveva inspiegabilmente dipinto due volte la stessa tela, e che fu sottratto al museo pochi mesi dopo in maniera rocambolesca.

 La notizia fa il giro del mondo. Dal «New York Times» alla BBC, da «Le Figaro» allo «Spiegel»: tutti ne parlano. Sembra quasi un risarcimento ideale per la memoria dello storico dell’arte, che a lungo aveva convissuto con il dolore e l’umiliazione per quella vicenda. Ma chi rubò l’opera?

 Chi l’ha restituita ora, infilandola in un sacco della spazzatura e nascondendola in una nicchia sporca e umida? E prima ancora: chi è la donna ritratta in due momenti diversi da Klimt?

Qualcuno è depositario delle risposte a tutte queste domande. Con lui, all’indomani dell’inaugurazione, Dadati trascorrerà una lunghissima giornata. Scoprendo nelle sue parole una vicenda incredibile e struggente che inizia a Vienna nel 1910, attraversa tutto il Novecento e arriva fino a noi. Tra verità e menzogne.

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."