Pezzi di vita

Pezzi di vita

venerdì 21 settembre 2012

21 - Ho letto: L'ora del Tè di Cristina Michelotti ****




Due donne, Rosetta e Antonella, nonna e nipote, due generazioni, due vite diverse, legate tra loro da un affetto profondo.
Il romanzo ripercorre la vita, i sentimenti di Rosetta; con lei rivivono l'Italia contadina dei primi decenni dello scorso secolo, le tradizioni familiari. E nel parlare della traccia che la nonna le ha lasciato dentro, la nipote, Antonella, racconta anche della memoria, che continua dentro di noi la figura e le vicende dei nostri cari, e delle radici comuni, le più profonde, le meno consapevoli, che uniscono una generazione all'altra.

Questo libro è stato vincitore del concorso "Madri e figlie" di Famiglia Cristiana.
Appena lette le prime pagine ho pensato subito alla Tamaro e al suo Và dove ti porta il cuore, l'ho trovato simile nella forma. E infatti Susanna Tamaro dice di questo libro: "ironia, nostalgia e emozioni si mescolano con una grande unità di stile...Tutto èlieve e a un tempo dolorosamente profondo".
E vi ho trovato il collegamento anche con un altro libro di cui vi parlerò presto, Il conto delle minne di Giuseppina Torregrossa.

E' un libro molto facile da leggere, scorrevole e leggero. La scrittura è vivace, spontanea, sincera. Per chi ha avuto un rapporto stretto con almeno uno dei nonni, queste pagine non rimarranno indifferenti: per esempio, potrei cambiare il nome delle protagoniste con quello mio e di mia nonna paterna.
L'amore di una nipote che racconta sua nonna, la visceralità della vita contadina ormai dimenticata dai nostri tempi, e a cui invece dovremmo aspirare, in quanto fonte di valori genuini, il legale intimo tra due donne, nonna e nipote. Un cerchio che si chiude e continua.
Pagine leggere, che passano veloci ma che si sedimentano pesanti sul fondo del cuore, come sassi da raccogliere al richiamo dei ricordi.

La citazione che più mi è piaciuta è stata l'ultima dichiarazione d'amore del marito morente, Carlo, a Rosa
"Se torno indietro ti sposo, ma questa volta prima"

Se vi trovate davanti ad una bancarella di libri di qualche anno fa, cercate questo.
Buona lettura!

Titolo: L'ora del tè
Autore: Cristina Michelotti
Edizione: Oscar Mondadori
Pagine: 136
Prezzo: lire 12.000
Data di uscita. 1995
ISBN: 88-04-40890-1

1 commento:

Scrivi cosa ne pensi...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."