venerdì 12 ottobre 2012

29 - Ho letto: Gli elementi della reincarnazione di A. T. Mann ****

Così come la notte succede al giorno in u perpetuo alternarsi, così la morte del corpo dischiude l'inizio di una nuova esistenza. L'anima, lo spirito, sopravvive alla dissoluzione organica e rinnova il rito della nascita di un corpo nuovo per un'anima antica.



Ho letto questo libro in contemporanea a Il libro dei morti tibetano, del quale vi parlerò nella prossima recensione.
Ho fatto un pò di difficoltà, inizialmente, a leggere questi argomenti, ben lontani dai miei studi giuridici, ma vicini alle mie passioni. Le teorie esposte in questo libro sono affrontate in modo chiaro ed accessibile, ma consiglierei questa lettura a chi è appassionato o, comunque, interessato al tema per recepire il giovamento degli insegnamenti.
E' un libro condensato di dottrine sulla reincarnazione, sui miti orientali ed occidentali, contiene le riflessioni di personaggi di spicco come Freud, Jung e Steiner..
E' un libro formativo e comunque illuminante. Mi sono appassiona ta nello scoprire i misteri della reincarnazione, un fenomeno che mi interessa parecchio.
Essendo poi appassionata di Buddhismo tibetano, mi sono trovata a mio agio fra queste pagine e ho imparato tantissime cose.
Questo saggio affronta gli argomenti più disparati come, ad esempio, I misteri di Iside, Osiride, Horus e Seth, I misteri greci,L'ultimo giudizio e gli eventi tra una vita e l'altra, Psicologia biologia e reincarnazione ed anche relazioni karmiche e reincarnazione astrologia [mi piace da sempre l'astrologia!].
Al di la' del corpo fisico,di quello etereo e di quello astrale,esiste un quarto livello dell'essere, l'Io terreno,che passa attraverso molte incarnazioni,conservando il karma e i ricordi delle vite precedenti,e che, al risveglio attraverso la pratica spirituale,aspetta di ricevere la facoltà' di confronto e di rettifica.
L'autore, dopo aver esposto la posizione che nel corso della storia hanno assunto i grandi sistemi filosofici e religiosi nei confronti della morte e della vita dopo la morte - da Pitagora ai culti misterici dell'antica Grecia, dalle concezioni religiosi degli egizi alla visione induista e buddhista, fino al pensiero di Jung e Steiner - si avvale di numerosi esempi per indicare segni, tracce di vite precedenti e identificare epoche e momenti di reincarnazione individuale.
E' stato un viaggio affascinante nel mondo dell'oltre-vita che mi ha fatto maggiormente riflettere sui temi esistenziali  che ognuno di noi si porta in cuor suo.

E' stato un libro che ho studiato, oltre che letto con piacere e di cui riporto pochi, dei tanti, passi sottolineati.


"Proprio come un uomo smette gli abiti consumati e ne indossa altri nuovi, così l'anima incarnata abbandona il corpo consunto ed entra in un altro, che è nuovo."
- Bhagavad Gita, II, 22


La Bhagavad Gita anche conosciuta come Gita, "Canto del Divino" o "Canto dell'Adorabile"  è un poema di contenuto religioso di circa 700 versi (śloka) diviso in 18 canti (adhyāya), contenuto nel VI parvan del grande poema epico Mahābhārata.
La Bhagavadgītā ha valore di testo sacro, ed è divenuto nella storia tra i testi più popolari e amati tra i fedeli dell'Induismo.
Qui potete leggerla in italiano. E' uno di quei testi da leggere nella vita!


"L'atto di volontà è una forza creativa che inevitabilmente conduce a certi effetti nel mondo fisico ...
La forza del pensiero di un essere senziente, generata dalla volontà di vivere e dal desiderio di godere elle esperienze sensoriali, produce dopo la morte un altro essere che è il risultato causale di quello precedente"

"Alan Leo, teosofo e astrologo inglese...credeva che le anime fossero congiunte alle stelle e che, perciò, l'astrologia altro non fosse se non una scienza della reincarnazione"

L'incontro con altre persone rappresenta una ben precisa indicazione, uno specifico complesso di leggi nelle dinamiche interne, che si possono far risalire ai ritmi delle esistenze precedenti" Guenter Wachsmuth

Ma la più bella è questa qui:
"Rudolf Steiner fu influenzato dal grande poeta e scrittore e pensatore tedesco Goethe, in particolare dalla teoria elle metamorfosi delle piante, teoria che lo condusse al concetto di una metamorfosi della coscienza, sulla quale era necessario fornire informazioni. L'idea della metamorfosi delle piante è che il seme contiene, non sviluppato l'albero, e che per l'albero la vita sta nel dispiegare quel seme entro un ambiente che ne modificherà l'evoluzione. [...] Secondo Steiner, il principio della reincarnazione è l'idea orientale di atman, inteso come lo spirito dell'uomo all'interno di noi. I fenomeni fisici sono semplicemente l'espressione di accadimenti spirituali, e gli esseri che ci appaiono in forma materiale rappresentano solo gli involucri esteriori di esseri spirituali, che sono riflessi nell'atman"


E' un libro per chi vuole aprire il proprio orizzonte di conoscenze.

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi cosa ne pensi...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."