Pezzi di vita

Pezzi di vita

sabato 10 novembre 2012

Premio UNIA a La Locanda dei Libri



Questo premio mi è stato donato dal blog La casa sulla scogliera di Elli, che ringrazio infinitamente perchè mi dà l'opportunità di scrivere questo post. Così come di ritocito il suo blog, davvero delizioso.
Sono contenta che Elli che abbia pensato a questo luogo di convivialità letteraria.
Il premio UNIA, viaggia di Blog in Blog, ed è rivolto a chi fa della lettura una parte importante della propria vita, da sempre, fin da bambini.
Un attestato di stima del popolo Blogger, si potrebbe definire.
Sono orgogliosa di averlo ricevuto.

Per poter "ricevere" in pieno questo premio e farlo proprio, è necessario rispondere a queste brevi e semplicissime domande:

Qual è il primo libro che hai letto in assoluto?
Il primissimo libro letto a 7 anni [mi racconta mia madre, perchè io non ricordo] era una raccolta di fiabe. Quello che io ricordo, e avrò avuto, 8-9 anni è stato Pattini d'Argento della scrittrice statunitense Mary Mapes Dodge. Sono cresciuta a pane & Libri, grazie a mia mamma e a mia zia J. E sempre coltiverò e curerò questa mia passione e i miei studi.

Hai mai fatto un sogno ispirato ad un (film) libro che hai letto? Se sì, racconta.
Non mi è mai capitato ... almeno a livello conscio, però i Libri mi fanno vivere le storie che raccontano e mi piace sognare ad occhi aperti, leggendo.
Ho una predilizione anche per i film....

Qual è la prima cosa che ti colpisce in un libro?
La primissima, forse il titolo...seguito dalla copertina e poi la trama.

Ti è mai capitato di piangere per la morte di un personaggio?
Si certo....però non vorrei svelare quale personaggio e di quale libro, per non rovinare la sorpresa!
Posso dire però che mi è capitato di piangere perchè un libro è giunto alla fine. Ultimamente è successo con Un indovino mi disse di Tiziano Terzani. Rimandavo la lettura apposta, giunta alla fine è stato doloroso sapere che, da lì in avanti, non c'era più lui a farmi compagnia nei miei giorni con le sue potentissime parole. La rivelazione più brutta però è stato un pensiero fatto successivamente: quando finirò di leggere tutti i suoi libri, perchè ho intenzione di leggerli tutti, davvero non ci sarà più Tiziano Terzani a poterne scrivere di nuovi. E questa è una grande amarezza. Centellino i suoi libri, anche se in questo periodo sono pronta per leggerli tutti.

Qual è il tuo genere preferito?
Il mio genere preferito è stato da sempre la Narrativa straniera.
Col tempo questo genere è stato accompagnato da saggi psicologici, letture giuridiche,

Hai mai incontrato uno scrittore?
Si ed ognuno ha il suo mondo particolare da raccontare e da far scoprire.
Inoltre quando ho l'opportunità di intervistarlo è sempre una forte emozione per ambo le parti.
L'incontro però più bello è stato all'Università con la mia Prof.ssa Giorgina Alessi di Storia del Diritto medievale e moderno: ha scritto Il Processo penale - Profilo storico ed è stato per me bellissimo leggerlo. A dispetto del titolo, che potrebbe far pensare ad un discorso prettamente giuridico, è in realtà un saggio sull'evoluzione delle formule processuali contemporanee andando però ad analizzare le radici europee: quindi ci si interroga sulla tortura, sull'indagine giudiziaria, sull'Inquisizione e su un tema a me caro, la caccia alle streghe. Magari ne parlerò più approfonditamente in una recensione.
Se posso esprime qui un piccolo sogno, sarebbe bello poter incontrare Isabel Allende ed Erri De Luca.
[In realtà la lista sarebbe lunghissima, mi sono contenuta]

Ora dovrei rivolgere questo premio ad altri blog. Non amo molto fare le classificazioni, mi piacciono vari blog e se ne devono citare 3.....
In realtà non ho un riferimento preciso, almeno ora non ne avrei, per cui rivolgo questo premio a tutti coloro che fanno parte del mio gruppo FB, a tutti i lettori de La Locanda dei Libri, a tutti quelli che scelgono,ogni giorno, di fare dei Libri la loro passione, in primis, e professione poi.
Vorrei quindi donare questo premio, a tutti coloro che apprezzano lo stare seduti comodi a sfogliare pagine e pagine di libri, lasciandosi nutrire di pensieri e trasportare dalle parole, come petali dal vento, così come indica l'immagina che attesta il Premio UNIA.
Un altro bel blog, che merita il premio è Il Profumo della Creatività di Tiziana Iaccarino.

E comunque lo dedico, ripeto, a tutti coloro che leggono!

Buon fine settimana.

Stay tuned!


Adoro le persone riconoscenti, anche per le cose più piccole..

4 commenti:

  1. Complimenti di cuore, cara Lena.
    Sono arrivata dalla Casa sulla scogliera e vedo che Elli ha saputo davvero scegliere.
    Ti auguro un buon proseguimento con questo tuo meraviglioso blog.
    A presto:)
    Lara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lara! =)
      Ti ringrazio tantissimo per queste tue parole. =)
      A prestissimo

      Elimina
  2. Te lo sei meritato, questo premio, sempre in mezzo ai libri e con tante bellissime iniziative volte alla lettura...
    ... Ah.... La Allende, e chi non vorrebbe incontrarla???? Io la adoro!
    Baci baci
    Elli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ancora Elli.
      Mi hanno insegnato che leggere è un plusavalore e che l'unico potere che conta è la conoscenza e il "sentire".

      Magari la conoscessi di persona la Allende! Aaaah...ci resta sognare...e pure va bene ;-)

      buona serata

      Elimina

Scrivi cosa ne pensi...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."