Pezzi di vita

Pezzi di vita

domenica 30 dicembre 2012

MY FAVORITE BOOK 2012

Abbiamo raccolto i MY FAVORITE BOOK 2012 dei nostri Locandieri presenti nel gruppo FB [qui] e ne è venuto fuori un articolo davvero carino, con il quale vogliamo chiudere in bellezza e cultura, questo ricco e variegato anno di Letture e dare un caloroso benvenuto al Nuovo Anno....libresco!
Il MY FAVORITE BOOK 2012 [qui] si propone di indicare il libro preferito letto nel 2012.
Oltre al titolo i partecipanti hanno indicato:
  • la citazione preferita
  • specificare che tipo di emozione il libro ha lasciato, la sensazione e il pensiero che lo accompagna
  • il perchè si dovrebbe leggere quel libro, perchè lo consigliereste
  • postare l'immagine di copertina o una foto del libro scattata dal lettore stesso
Ci sono dei consigli libreschi davvero interessanti, da cogliere al volo!

Andiamo a curiosare cosa hanno letto nel 2012 i Locandieri!

Olli Nina del Blog Senti una cosina, la co-ideatrice di questa iniziativa, ha scelto [neppure a farlo apposta, il mio stesso libro!]
"UN INDOVINO MI DISSE" di Tiziano Terzani


Olli Nina scrive: "La citazione che preferisco ed associo alla mia indole è:


"...Finalmente avevo il tempo di avere tempo.

La natura, la straordinaria natura, mi dette una mano e mi rimise in sesto."

Inoltre scrive: "È il l'unico libro che in questo anno sia riuscito a trasmettermi serenitá, pace, consapevolezza. Un uono che stimo moltissimo mi ha regalato un meraviglioso viaggio tra stati e luoghi che forse non vedró mai che mi sembra di conoscere giâ un po'. Mi ha trasmesso soprattutto fiducia e speranza.
Consigliato a chi ama letture ricche di riflessioni e spunti di introspezione. A chi cerca stimoli per dare un senso nuovo e diverso, meno materiale, alla propria vita."
 
************

Leyla Ferrari del Blog Timo e Rosmarino ci propone, il libro che ha ispirato LeggiAmo 2012,
"SE PER UN ANNO UNA LETTRICE" di Nina Sankovitch qui per leggerne la sua recensione


Citazione:  
"Non c'è nessun vascello che ti permette 
di viaggiare come un libro" 

Leyla Ferrari scrive: "Il libro mi ha fatto capire il potere terapeutico del leggere, è ricco di spunti per nuove letture, ma soprattutto ricco di citazioni.
Penso che bisogna leggerlo perchè come ha scritto Lena nei commenti al post è un inno alla vita e al leggere."

************

 La scrittrice Stella Stollo, autrice de "Io e i miei piedi" e, da ultimo, "Algoritmi di Capodanno", ha scelto
"MEMORIE DI UNA CAGNA " di Francesca Petrizzo (ed. Sperling e Kupfer)


Citazione:
"In cosa credi tu Achille? " 
" In questo istante che brucerà nel tempo senza poter tornare. Nel tuo calore intrappolato sotto la mia mano. In questa vita che continuerà molto dopo che noi ci saremo fermati".

Stella Stollo scrive: "Premetto che è da quando avevo dodici anni che mi commuovo per il duello tra Ettore e Achlle e non so mai per chi parteggiare, ma leggendo questo libro ho proprio pianto senza ritegno. Qui è Elena di Troia che esce dal mito e ci racconta la propria verità. Oltre ad emozionarmi per i risvolti di una storia un po' diversa da come la conoscevo e per il destino di Elena, vittima della propria bellezza e decisa a vivere intensamente i suoi amori più importanti (non Paride, ma proprio Achille e Ettore), sono rimasta incantata dallo stile e dalla scrittura stupefacente.
Quindi consiglio di leggere questo libro non solo per riflettere, osservandola da una prospettiva diversa, su una storia talmente antica che forse è ormai scritta nel nostro DNA, ma anche per lasciarsi travolgere dal fiume di sensazioni ed emozioni che regala la scrittura di questa giovane scrittrice."

************

 Diario magica avventura [qui] sceglie

"CHE TU SIA PER ME IL COLTELLO" di David Grossman


La citazione che riporta è questa: 

"Ho spedito la lettera, sono tornato a casa e non sono riuscito a calmarmi. Ma chi vuole calmarsi, Myriam?Non far caso a quello stupido che da stamattina si aggira con un sorriso incontrollabile e che per la gioia vorrebbe ora, subito, spogliarsi, denudarsi completamente e rimanere di fronte a te, così com'è, nudo, al punto da mostrare il nocciolo bianco dell'anima. Se solo potessi disegnare per te, ruggire per te, nitrire, abbaiare, anche fischiare per te tutto quello che mi si muove dentro tumultuosamente."

Inoltre scrive: "Ho scelto questo libro perchè mi ha scosso ed emozionato di più, è fuori da ogni canone logico, è passione e parole. Come dicevo nella recensione di qualche mese fa: "E' un libro che scava dentro e mette a nudo ogni singola caratteristica dell'animo umano. A me ha spiazzato, colpito e commosso il modo di sviscerare così le emozioni e le parole dell'autore. "Lo consiglio ma non a tutti, solo se volete stupirvi del potere immaginifico delle parole. Ho subito pensato che Grossman è un folle. Sì, FOLLIA è il termine che più mi sembra calzare le sue parole e poi PASSIONE che attanaglia fino alla paranoia e poi DESIDERIO dell'altra, di conoscersi, di emozioni, di parole, di vita e di se stesso. Potrei riassumere il libro con pochi termini:lettere, amore, poesia, sentimenti senza logica e potenza immaginaria delle parole".
Qui per leggere la sua recensione

************

Federica Mammamogliedonna
ha scelto "VENUTO AL MONDO" di Margaret Mazzantini


E scrive: "Lo so che rischio di essere ovvia, ma a me la Mazzantini mi emoziona come nessun altro... Questo libro mi ha rapito: ho camminato mano nella mano con la protagonista per le strade al freddo, sotto le bombe... mi sono innamorata di Diego con lei e ho trepidato con lei per quel figlio che non voleva arrivare e che poi la guerra e la rabbia gli hanno regalato. E grande è stata quell'ultima rivelazione che mi ha scioccato e turbato. Un capolavoro... bello, sofferente, appassionato... meraviglioso!"

Citazione:



"Mi stringe senza incertezza, trattenendomi a sé come fossi un pacchetto di roba sua, poi mi pianta gli occhi sul viso. Fa un giro panoramico, le labbra, il mento, la fronte. Non se ne va dagli occhi. Resta, s’infila dentro. Come mare che ha viaggiato e violentemente si ricongiunge a se stesso. Scava indietro negli anni trascorsi per scolarsi il buco del tempo nella gola impudica di questo sguardo straziante e gioioso.
Mollo io per prima, abbasso gli occhi, mi ritraggo da quel pathos, per timidezza, per fastidio. Nessuno in Italia ti guarda così. Mi gratto un braccio come se avessi la scabbia."

************
La scrittrice Tiziana Iaccarino dal blog "Il Profumo della Creatività" ha scelto
"Jeans e cioccolato" (0111 Edizioni) di Simona Giorgino.


La citazione: 

"Sono tutti modi per mettermi alla prova e scoprire cos'è che mi piace fare 
realmente e qual è il mio posto nel mondo."

Emozione: Mi ha trasmesso tante emozioni, perché Bea, la protagonista, è una ragazza nella quale mi ritrovo: molto goffa, per nulla agghindata, rompiscatole, ma anche generosa e divertente. Un personaggio nuovo e diverso dalle solite eroine e soprattutto una persona che può imparare e migliorarsi molto dai propri errori.
Si deve leggere perché rasserena, rilassa, è il miglior antitodo per chi si sente a volte giù e pensa che la vita sia solo salite e per chi magari ha anche una brutta giornata, è un'opera giusta per sorridere e ritemprarsi con se e il mondo.


************


Dato che il mio preferito è già stato scelto, Un indovino mi disse di Tiziano Terzani, libro che mi ha cambiato la vita e la prospettiva da cui guardare certe cose, potete leggere la mia recensione qui, ho scelto 
"Tabaccherie Orientali" di Clara Nubile [recensione qui] perchè è stato il 2° libro più bello che ho letto quest'anno, e ci tengo a ribadire secondo rispetto a Terzani.



Una delle tante citazioni che mi è piaciuta di più è questa:
"Se ci pensate, il racconto di una storia è un piccolo viaggio. La scrittura, in fondo, è transizione. Pensateci bene, le parole sono nomadi. Viaggiano di bocca in bocca, di mano in mano, di libro in libro. Le parole non si fermano mai."

 Tratto dal racconto A Kabul è primavera e spuntano le rose nei fucili

Questo libro è l'elogio dell'India e dell'Oriente in generale, luoghi della mia anima, è una mappa per sognatori smarriti, è la bussola per i viaggiatori, per quelli materici e per quelli surreali, come a me piace dire. Si tratta di racconti da leggere tutti d'un fiato, ti aprono la mente, ti pongono vicino alla visceralità e alla poesia nel punto più profondo di colore. Ad ogni emozione corrisponde un colore che la richiama.
Questi racconti mi hanno fatto conoscere dei personaggi e approfondire degli altri, realmente esistiti, e mi hanno fatto mettere radici nei loro mondi, fiorire idee e pensieri su luoghi lontani eppure sentiti così vicini.
Questo libro lo porto nel cuore, l'ho scelto perchè mi ha emozionato tantissimo e mi ha fatto viaggiare, pur stando comodamente seduta sul mio divano.
Lo consiglio per chi ha voglia di imbattersi nell'altra faccia del mondo a noi opposta, e lasciarsi travolgere dall'essenza d'Oriente, così forte e penetrante, da entrarti dentro e non uscire più. Certi odori si attaccano alle ossa.





Nei commenti potete esprimere il vostro parere e scriverci il vostro MY FAVORITE BOOK 2012.
Grazie e buone letture per l'anno che sta arrivando!

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi cosa ne pensi...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."