Pezzi di vita

Pezzi di vita

sabato 23 febbraio 2013

Anteprima # 53 Recensione: "Ritrovarsi a Parigi" di Marta Lock ****





Titolo: Ritrovarsi a Parigi
Autore: Marta Lock
Editore: Albatros
ISBN: 9788856762983
Pagine: 403
Prezzo: 18 €

Sinossi
Lizzy ha un lavoro stabile a Londra presso una società di trasporti, un appartamento tutto suo che la fa sentire autonoma, un'amica del cuore di nome Roxy che conosce ogni sfumatura del suo carattere, e una relazione con un uomo, Robert, con il quale finalmente sembra volersi fermare. Ma con il tempo il rapporto entra in crisi costringendola a mettervi la parola fine; Robert però si rifiuta di accettare la sua decisione arrivando a seguirla ovunque e facendola sentire ogni giorno più in trappola. Perciò Lizzy sceglie la soluzione che è stata il motivo conduttore di tutta la sua vita: fuggire. Fuggire di fronte a qualcosa che le fa paura, fuggire di fronte alle difficoltà, fuggire davanti alle minacce alla propria libertà, così come aveva fatto anni prima il padre lasciando da sola la madre poco dopo la sua nascita. Sceglie di andare a Parigi, la città nella quale vive il suo amato nonno, un italiano immigrato per amore che aveva sfidato e vinto il razzismo con il quale aveva avuto a che fare, diventando uno dei migliori chef della città. Attraverso il racconto che lui le fa della sua storia di vita e d'amore, Lizzy scopre e comprende comportamenti ed episodi del passato della famiglia e del suo, che l'aiutano a comprendere se stessa e il proprio presente. Splendidi rapporti di amicizia, una grande sfida e un amore intenso e sconvolgente la aspettano, intrecci continui tra passato e presente che si susseguono fino ad arrivare a un finale pieno di colpi di scena.

Biografia della scrittice
Marta Lock è nata a Terni il 30 dicembre 1970. Dopo anni di lavoro impiegatizio ha lasciato la sua città per andare a fare animazione nei villaggi turistici, passando anche due anni all'estero. In seguito si è trasferita a Milano, dove attualmente vive e lavora come redattrice di cronaca per NewNotizie.it, oltre ad avere una sua rubrica personale, "L'Attimo Fuggente", sul sito www.martalock.net. Ha già pubblicato "Notte Tunisina"(maggio 2011) e "Quell'anno a Cuba" (luglio 2012) sempre con il Gruppo Albatros Il Filo; "Ritrovarsi a Parigi" è il suo terzo romanzo.

Recensione
Grazie alla Casa Editrice Gruppo Albatros Il Filo, ho avuto la possibilità di leggere "Ritrovarsi a Parigi", un romanzo molto piacevole ed avvincente.
La scrittrice Marta Lock è stata capace di coinvolgermi in tutte le vicende vissute dalla protagonista Lizzy, uno spirito libero, intollerante alle condizioni stabili e troppo chiuse.
Ho letto questo libro in maniera vorace, in ogni ritaglio di tempo possibile e non riuscivo a non leggere ogni giorno qualche pagina, talmente sono stata "presa" dalla storia, ambientata nella splendida Parigi, capitale per antonomasia dell'amore.
E' la storia della crescita interiore di una donna, che attraverso verità svelate e scoperte, pian piano mette insieme i cocci di un'esistenza, bilanciando eventi passati e presenti. Dopo una delusione d'amore, si trasferisce da Londra a Parigi, per prendersi un anno di pausa e ritrovare se stessa.

Parigi è là città natale di sua madre e nella quale vive ancora il nonno novantenne, al quale lei è molto affezionata  che le racconta la sua vita da marinaio, fatta di sofferenza per i pregiudizi, di sacrifici e il razzismo con i quali aveva dovuto fare i conti in quanto italiano emigrato, ma anche di riscatto sociale per aver realizzato il sogno di aprire un ristorante che, nel tempo, era diventato uno dei più conosciuti e apprezzati di Parigi, e di un amore immenso per sua moglie Silvie, un amore che ha sfidato lo scorrere del tempo.
La storia procede con avvenimenti avvincenti e colpi di scena che rendono alta l'attenzione e fanno scorrere la lettura in modo veloce e piacevole, mi è sembrato proprio di leggere un film, che si svolgeva dinanzi ai miei occhi incuriositi.
L'ho trovato un romanzo dalle spiccate note psicologiche, incentrato sul "sentire interiore" dei personaggi che si intreccia, con scambio simbiotico, alle trame del racconto delle vicende di ognuno, in un'amalgama dal sapore deciso e mai scontato.
Lizzy a Parigi troverà un nuovo amore? Riuscirà a ritrovare se stessa, in quel percorso di rinascita che ogni donna conosce bene? Il passato di ognuno ha ripercussioni sul presente?
Un libro per tutti, un libro da non perdere, il resto lo lascio scoprire a voi.

Vi lascio la stupenda frase, perché veritiera, che apre il romanzo e che poi ho riletto terminata la lettura.

"Molte volte il passato è la chiave del futuro
ed è solo ripercorrendolo che possiamo sciogliere i nodi,
è solo esaminandolo che possiamo trovare le spiegazioni...
qualche volta è rivivendolo che possiamo intraprendere una strada nuova.
- Marta Lock




Buona lettura e complimenti alla scrittrice Marta Lock


3 commenti:

  1. E' stato bellissimo per me leggere le meravigliose parole con le quali Lena Ceglia ha scelto di recensire il mio romanzo. Mi ha reso immensamente felice la consapevolezza di essere riuscita a trasmettere le emozioni che sentivo io scrivendolo, oltre ad aver centrato in pieno l'obiettivo di far comprendere quanto importante sia superare le barriere che ci mettono in condizione di chiusura, per prediligere un atteggiamento di ascolto fondamentale per comprendere gli altri e scoprire se stessi attraverso percorsi e punti di vista che non prenderemmo in considerazione senza una grande capacità empatica! :)
    Grazie davvero, Lena, e buona lettura a tutti.
    Marta Lokc

    RispondiElimina
  2. Questo romanzo mi incuriosisce molto, lo metto in lista :-)
    Linda

    RispondiElimina


  3. che bel romanzo
    passa d ame se t va
    Baci di zucchero
    un nuovo contest t aspetta :)

    RispondiElimina

Scrivi cosa ne pensi...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."