Affinità

Affinità
“Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine.” - Virginia Woolf

venerdì 28 giugno 2013

# 68 Recensione "Cent'anni di solitudine" di Gabriel Garcìa Marquèz 5*

"Cent'anni di solitudine" di Gabriel Garcìa Marquèz è il libro che ho letto per la Sezione Alfabeto di LeggiAmo.


E' stato amore a prima vista, mi sono addentrata fino alle viscere dell'America Latina ed è stato un viaggio emozionante e a tratti surreale. Adoro il Realismo magico sudamericano, quella corrente letteraria che mischia in modo sublime i riti tradizionali popolari con la magia e le credenze del territorio e/o di una specifica etnia o famiglia.
Marquez ha fatto breccia dentro me con questo capolavoro dal sapore melanconico ed onirico, non credevo mi potesse prendere così tanto.
Ammetto che ho fatto un pò di difficoltà a stare dietro ai nomi discendenti del capostipite Buendìa, ma poi tutti i personaggi li ho vissuti come vecchi amici che conoscevo da sempre, tanta è la bravura di Marquez di farli vivere, esprimerli nella loro realtà, ho avuto l'impressione che siano state persone realmente esistite da cui lo scrittore ha tratto spunto.
La lettura è scorrevole, molto piacevole e le vicende si intrecciano in un'amalgama ben miscelata.
Marquez racconta le vicende della famiglia Buendìa, una storia che si svolge nell'arco di un secolo, il tempo è il perno principale del romanzo che prende sostanza nella città di Macondo e nella solitudine dei personaggi che, di volta in volta, si avvicendano nella casa che fa da sfondo agli avvenimenti.
Una saga familiare di una beltà sorprendente che si svolge in atmosfere esotiche, una storia indimenticabile, un romanzo denso e commovente. Da leggere, perchè descriverlo sminuirebbe la sua essenza.

Consiglio di leggere questo libro al più presto, è meraviglioso!


"... godevano del miracolo di volersi bene tanto a tavola quanto a letto, e giunsero a essere così felici, che quando erano ormai due vecchi sfiniti continuavano ancora a ruzzare come coniglietti e a litigare come cani"





Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi cosa ne pensi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."