Pezzi di vita

Pezzi di vita

sabato 17 gennaio 2015

La sciamana di Olga Kharitidi



"Avvertivo un fascino e una potenza strani negli alberi assai vecchi e nodosi, nella profondità verde scuro dei sempreverdi, e nel movimento ritmico delle foglie che suggeriva un accordo segreto con il vento"

"La sciamana" di Olga Kharitidi è una storia vera, un libro autobiografico in cui l'autrice racconta di un periodo della sua vita in cui, per uno strano insieme di circostanze, ha lasciato temporaneamente il suo lavoro in un ospedale psichiatrico di Novosibirsk, in Siberia, per avventurarsi nella regione di Altaj, dove è stata a contatto con gli sciamani del luogo vivendo una serie di esperienze significative.
Alcuni brani sono scritti in corsivo perchè ripresi dal suo diario.
Leggere questo libro è fare un cammino con la scrittrice, significa addentrarsi nel posto più profondo e buio della nostra anima, iniziare un viaggio alla scoperta di sè. Non è una lettura passiva, ma un'esperienza che arricchisce il lettore, donandogli momenti di riflessione e spunti meditativi.
La scrittura è veloce, il ritmo incalzante e la storia avvincente, dal sapore antico e ancestrale.
Lo sciamanesimo è la religione più antica del mondo, non ha dogmi, nè leggi soltanto maestri, sciamani e curanderos, che da millenni vivono a contatto profondo con la Natura e tramandano, di generazione in generazione, i loro saperi, la loro esperienza, i segreti dei mondi degli Dèì e dei demoni, le cure alle malattie, fisiche e psichiche, dell'uomo.
In questo libro, la sapienza degli sciamani si mescola alla magia e alla medicina, per cui dimensione mistica e reale si intrecciano e Olga Kharitidi è "costretta" a lasciare il suo ruolo di medico, per diventare allieva, incontrando delle guide, che attraverso delle prove ardue, la faranno diventare un'iniziata.
"La sciamana" è la (bellissima) storia di questo percorso che man mano diventa la graduale scoperta dei poteri che ognuno ha dentro di sè, un cammino che coinvolge inevitabilmente il lettore, che si sente fortemente coinvolto e partecipe.

Per chi ama il genere, è un libro imperdibile.


2 commenti:

  1. Sono d'accordo, anche a me è piaciuto molto.. più che altro cercavo me stessa in quel libro, in fondo è un viaggio dentro di noi...
    Un saluto

    RispondiElimina

Scrivi cosa ne pensi...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."