lunedì 24 agosto 2015

L'intestino felice di Giulia Enders

Trama: L’intestino è un organo pieno di sensibilità, responsabilità e volontà di rendersi utile. Se lo trattiamo bene, lui ci ringrazia. E ci fa del bene: l’intestino allena due terzi del nostro sistema immunitario. Dal cibo ricava energia per consentire al nostro corpo di vivere. E possiede il sistema nervoso più esteso dopo quello del cervello. Le allergie, così come il peso e persino il mondo emotivo di ognuno di noi, sono intimamente collegati alla pancia. In questo libro, la giovane scienziata Giulia Enders ci spiega con un linguaggio accessibile, spiritoso e piacevole, unito ai disegni esplicativi della sorella Jill, quel che ha da offrirci la ricerca medica e come ci può aiutare a migliorare la nostra vita quotidiana. 


"L'intestino felice" è un libro sorprendente.
E' stata una lettura piacevole ed istruttiva intorno ad un organo che è definito il nostro "secondo cervello", l'intestino appunto, ma anche un viaggio nel nostro corpo.

La scrittrice Giulia Enders, dottoranda presso la facoltà di Microbiologia ed Igiene di Francoforte,  sceglie una scrittura semplice ed ironica per introdurre concetti complessi e delicati, il risultato è un libro di una freschezza limpida, comprensibile per tutti tanto è straordinario il modo in cui l'autrice spiega i contenuti scientifici.

Scopriremo perché ingrassiamo, perché ci vengono le allergie e perché siamo tutti sempre più colpiti da intolleranze alimentari, ma soprattutto troveremo finalmente una risposta alla domanda "Come funziona la cacca?". Sì, avete capito bene.
Siete proprio sicuri di sapere tutto sull'argomento? Sapete sedervi correttamente sul water? La cacca fa da apripista a questi e ad altri interrogativi che trovano finalmente risposta. Scherzi a parte, la lettura delle feci (c'è un'apposita sezione all'interno del libro), come sostiene la Enders (e non solo lei), è molto importante per saperne di più circa lo stato di salute generale del nostro corpo, per cui non sottovalutiamole. Scopriremo i suggerimenti su come rinforzare il nostro sistema immunitario e la flora batterica attraverso un’alimentazione ricca di fibre, qualche cenno ai benefici del Lactobacillus e del più famoso Bifidus (alzi la mano chi non è stato mai colpito da episodi di stitichezza, flatulenza, colon irritabile e compagnia bella? Ecco non vedo mani alzate!).
In queste pagine, inoltre, troviamo anche paragrafi dedicati all' influenza del cervello sull'intestino (avete presente gli attacchi di fame nervosa?), alle intolleranza alimentari (nello specifico quelle al glutine, al fruttosio e al lattosio), al mondo dei microbi (quindi, quelli necessari e quelli che creano disfunzioni) e moltissime altre tematiche, che sicuramente incuriosiscono il lettore perchè si tratta in fondo del nostro corpo e del nostro bene più prezioso che è la salute.
Significativo è poi il titolo originale del libro: in tedesco "Darm mit Charme", ossia "intestino affascinante" tradotto poi in italiano come "L'intestino felice".
"L'intestino felice" di Giulia Enders è stata per me una lettura formativa, divertente ed interessante, tant'è che ho sottolineato con l'evidenziatore tutti i concetti che più mi affascinavano per meglio comprendere il funzionamento del nostro organismo, una macchina perfetta e preziosa di cui avere cura.



n.b: il libro è corredato di un'approfondita bibliografia


Scheda libro
Titolo: L'intestino felice
Titolo originale: Darm mit Charme
Autrice: Giulia Enders
Pagine: 251
Prezzo: € 16,50
ISBN: 9788845425974


Pillole biografiche
Giulia Enders (1990) si divide fra Mannheim e Francoforte. Frequenta un dottorato di ricerca presso l’Istituto di Microbiologia e Igiene ospedaliera di Francoforte sul Meno. Per due volte ha ottenuto la borsa di studio della fondazione Wilhelm und Else Heraeus. Nel 2012, la sua conferenza Darm mit Charme (Il fascino dell’intestino) ha vinto il primo premio nel  Science Slam di Friburgo, Berlino e Karlsruhe, per poi diventare virale su YouTube. Tale successo è stato notato da un importante agente letterario che l’ha convinta a scrivere questo libro. Dal momento della pubblicazione, Giulia Enders è anche diventata una star mediatica, continuamente invitata a programmi televisivi e talk show.

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi cosa ne pensi...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."