Pezzi di vita

Pezzi di vita

venerdì 16 ottobre 2015

Dalle pagine alla pellicola: "L'ultimo unicorno" di Peter S. Beagle


Oggi ho il piacere di presentarvi una perla.
Ho comprato un gioiello letterario (Kappa edizioni), non so se sia ancora in commercio io l'ho trovato in una vecchia libreria ed era l'ultima copia. (Adoro queste coincidenze!). Ero troppo incuriosita non solo dalla trama, ma anche dall'autore e dal libro in sè.

Non so se lo sapete, ma io adoro particolari tipi di romanzi fantasy perchè attraverso di essi si apprendono delle dinamiche archetipiche e antropologiche di cui sono appassionata, e questo romanzo offre parecchi spunti in merito.

Quindi mi sono messa a cercare notizie e ho scoperto cose che a noi appassionati lettori ci riempiono il cuore di gioiosa soddisfazione!
Ve le riassumo di seguito.

Scheda libro
Titolo: "L'ultimo unicorno"
Titolo originale: "The last unicorn"
Autore: Peter S. Beagle
Editore: Kappa Edizioni
Traduzione: Manuela Capriati
Pagine: 234 
ISBN: 9788874711949
Prezzo: € 15


Il libro
"L'ultimo unicorno" di Peter S. Beagle è un romanzo fantasy pubblicato nel 1968. Dalla sua pubblicazione originale sono state vendute più di cinque milioni di copie in tutto il mondo, ed è stato tradotto in almeno venti lingue.
Esso s'incentra su un unicorno femmina che, credendosi l'ultima del suo genere al mondo, parte per un viaggio alla scoperta di ciò che è accaduto agli altri della sua specie.
Man mano che il suo cammino procede, incontra una serie di personaggi ognuno dei quali la porterà sempre più vicino al suo obiettivo, fra cui il giovane e maldestro mago Schmendrick.
Narrato in parte come fiaba e in parte come parabola, il romanzo fornisce un commento sociale attraverso l'interazione di personaggi tipicamente fiabeschi, inseriti in ruoli molto atipici.
Questa edizione di Kappa Edizioni contiene anche il racconto "Due cuori", ambientata diversi anni dopo la conclusione de "L'ultimo unicorno".

Dalle pagine si passa al film d'animazione.



Nel 1982 è stato tratto un film d'animazione, "L'ultimo unicorno", diretto da Jules Bass e Arthur Rankin Jr, e apparso anche in Italia su diversi network televisivi privati. (Una nostra lettrice, Lumi, ci dice che il vhs è del 1990, grazie! Potete leggere il commento)
La colonna sonora e i brani sono stati composti e arrangiati da Jimmy Webb, ed eseguite dagli "America"
Non tutti lo sanno, ma il film d'animazione de"L'ultimo unicorno" ha visto impegnato alcuni esponenti di quello che poi sarebbe diventato lo Studio Ghibli di Hayao Miyazaki. Pertanto, è considerato un film "pre-Ghibli" (precedendo di ben due anni "Kaze no Tani no Nausicaä").
Benché il film d'animazione esista anche in lingua italiana, stando a ciò che è scritto sul sito della casa editrice Kappa Edizioni nessuno lo ha mai distribuito in vhs/dvd/blueray nel il nostro paese.
Tra i doppiatori del film originale troviamo, tra i tanti, anche Angela Lansbury (ve lo ricordate "Pomi d'ottone e manici di scopa" e "La signora in giallo"? Sì, proprio lei!)

Potete comunque dare una sbirciatina al trailer QUI  e ho trovato anche il film intero qui, ma in inglese.

L'autore
Peter Soyer Beagle è nato nel 1939 a New York City, dove all’età di dieci anni dichiarò che da grande avrebbe fatto lo scrittore. Grazie a racconti ormai considerati veri e propri classici, come "A fine and private place", "The last Unicorn", "Tasmin" e "The Innkeeper’s song", è riconosciuto come uno dei maggiori autori di fantasy viventi; la sua stupefacente abilità nell’utilizzo del linguaggio, nella caratterizzazione dei personaggi, e nella magia della narrazione gli hanno permesso di conquistare milioni di lettori appassionati in tutto il mondo.
Tra le sue incursioni nel mondo televisivo e cinematografico, annovera sceneggiature per Star Trek TNG (Sarek) e per la versione animata de Il Signore degli Anelli.
Oggi vive a Oakland, in California, dove continua a scrivere romanzi, storie, piece teatrali e sceneggiature.

[fonti ricerca: kappaedizioni.it]



2 commenti:

  1. Errore, ho la vhs de "L'ultimo unicorno" stampata nei primissimi anni '90, e proprio il mio amore per questo film mi ha spinta per anni a cercare il libro finché non ho trovato questa copia della Kappa edizioni. E posso dire che hanno fatto un ottimo lavoro perchè sono molto molto simili per cui è stata una doppia soddisfazione! :D

    RispondiElimina

Scrivi cosa ne pensi...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."