Affinità

Affinità
“Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine.” - Virginia Woolf

mercoledì 16 dicembre 2015

Medicina antroposofica familiare di Sergio Maria Francardo



Questo libro (edito da EDILIBRI) lo consulto costantemente o al bisogno, ma devo dire che si presta anche ad una lettura conoscitiva della materia antroposofica, in specie quella legata alla medicina familiare.
Gli aspetti generali della medicina antroposofica mi hanno sempre affascinata e allora questo libro è giunto in un momento della mia vita dove la parola "consapevolezza" fa eco da più fronti. Dopo la parte generale, si passa ai vari aspetti dei malanni specifici: da come affrontare la febbre alla cura dell'alimentazione per la salute nell’infanzia (parte tutto da qui! Ma si può recuperare...), da come curare bene un raffreddore all'importanza di cambiare aria alle stanze, dai dolori mestruali ai disturbi del sonno. L'autore riesce, con linguaggio chiaro e preciso ad analizzare le circostanze e a presentarle al lettore con semplicità, ma soprattutto mette in evidenza lo stretto collegamento che la malattia ha con i "disturbi" dell'anima. La realtà fisica e quella animica collimano, questa è la più importante consapevolezza.
"Ogni paziente però sperimenta la malattia in modo personale, cioè per ogni paziente la malattia ha un significato diverso"
Questo è importante in una società come quella nostra attuale, occidentale, dove si presta attenzione all'effetto, ma non alla causa, si curano gli effetti i sintomi, ma non ciò che li ha scatenati.
Estremamente interessante.


Quali sono i principi su cui si basa la medicina antroposofica? 
Qual è la sua visione della malattia e la sua impostazione terapeutica? 
Il libro nasce dall’esigenza di rispondere a tutte quelle domande che il paziente vorrebbe porre al medico durante la visita in ambulatorio, ma che il terapeuta, in quella sede, non può affrontare in modo esauriente. 
Dare risposte concrete a tali quesiti, illustrando alcuni rimedi e procedure usati nella cura dei disturbi più comuni, significa aiutare il paziente a "migliorare" la sua salute, coinvolgendolo in un consapevole processo di guarigione e restituendo valore alla sua individualità.


Pillole biografiche
Sergio Maria Francardo esercita come medico antroposofo a Milano dal 1980. È membro del Comitato tecnico-scientifico di medicina complementare della Regione Lombardia. Autore di numerosi articoli e
conferenze sulla medicina antroposofica e sull’importanza dell’alimentazione per la prevenzione delle malattie, con Edilibri ha pubblicato I semi del futuro - Riflessioni di un medico sui cibi transgenici (2001).

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi cosa ne pensi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."