mercoledì 1 giugno 2016

"La Terra delle Grandi Madri" di Emanuela Pacifici


 L'autrice Emanuela Pacifici, ideatrice e curatrice della pagina facebook (e dell'omonimo blog) ๑๑๑ Nel Nome della Madre ๑๑๑ ha scritto "La Terra delle Grandi Madri", un libro dedicato all'essenza femminile, purtroppo offuscata dai tempi che stiamo vivendo, incentrati sull'apparire e non sull'essere.
Sulla scia di "Donne che corrono coi lupi" della Dr.ssa Clarissa Pinkola Estes, "Luna rossa" di Miranda Gray, "Le tredici lune" di Luisa Francia e altri libri che trattano dell'energia femminile, intesa come simbiosi con la Natura, "La Terra delle Grandi Madri" (Anguana Edizioni), si propone di riportare alla luce le Grandi Madri, ossia le "antenate", quelle che gli studiosi di antropologia, etnologia ed anche psicologia, chiamerebbero "gli archetipi".
Citando l'autrice: "Nei sogni, nelle visioni, nelle favole, nei racconti, esse tornano a parlare. Sono sopravvissute alla dimenticanza, a strati di menzogne, a cumuli di macerie e violenze, al dolore di generazioni di figlie; eccole, che appena chiudiamo gli occhi, stanche di dimostrare al mondo il nostro valore, eccole che nel canto dolce delle onde delle maree del nostro corpo ci vengono ad accogliere, salutando il nostro naufragio come una benedizione."

Il libro è un percorso personale che l'autrice vuole condividere, si tratta quindi di un percorso reale, dove mensilmente si ritorna a quel collegamento primordiale con la luna, oramai dimenticato, soprattutto dalle giovanissime donne dell'età contemporanea.
Tramite questo libro si (ri)sperimentano le connessioni con i cicli lunari, ai quali noi donne siamo fortemente connesse (basti pensare al ciclo mestruale). Per ogni luna c'è un percorso fatto di meditazione, esercizi pratici, rituali e danza, la forma primigenia di espressione delle emozioni.
In un mondo e in un tempo che va veloce, si è persa la consapevolezza e l'importanza dei rituali, ossia di quei gesti nei quali siamo presenti qui e ora, essi ci permettono di portare a galla, quindi di esternare, la nostra profonda creatività, essi sono il ponte tra il "dire" e il "fare",attraverso i riti e i rituali assistiamo a eventi di passaggio, alla celebrazione dei miti senza per forza connotarli di religiosità (quanto piuttosto di spiritualità), molti antropologi hanno dedicato i loro studi all'interpretazione del simbolismo rituale.
Leggo (perchè ho intrapreso questo cammino che mi accompagnerà mese per mese) questo libro con vero piacere e man mano mi piace seguirne il ritmo e i rituali, arrivo a sperimentare anche io una consapevolezza profonda sul mio essere donna, sul mio ruolo all'interno delle relazioni sociali, sul mio sè più nascosto e puro, selvaggio. E' una lettura che arricchisce, uno di quei libri che ti cambiano e che sento cordialmente di consigliare a tutte le donne.

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi cosa ne pensi...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."