Pezzi di vita

Pezzi di vita

venerdì 7 ottobre 2016

"L'Ospite di Dracula" di Bram Stocker

"Si ricordi di rientrare prima del tramonto. 
Il cielo sembra sereno, ma nel vento del nord c'è un brivido che potrebbe preannunciare una bufera improvvisa.(...)".



"L'Ospite di Dracula" di Bram Stocker, è un piccolo e sconosciuto racconto del terrore che ho adorato e mi ha fatto venir voglia di rileggere il leggendario romanzo, letto oramai una quindicina d'anni fa.
Caratteristica che lo rende assolutamente prezioso (non è un caso che Leone Editore lo abbia inserito nella Collana "Gemme") è che si tratta di un capitolo tagliato del famoso "Dracula", scritto insieme al resto dell’opera, ma rimasto fuori dalla versione definitiva pubblicata nel 1897.
Il racconto parla di un inglese (di cui nelle pagine non si svela mai il nome, ma che molto probabilmente potrebbe essere il personaggio principale di "Dracula, ossia Jonathan Harker, il giovane assistente legale) in visita a Monaco prima di partire per la Transilvania. È la notte di Valpurga o Valpurnia, e il giovane si avventura in direzione di un villaggio maledetto abbandonato, nonostante gli fosse stato raccomandato di non prendere quella direzione.

La Notte di Valpurga è un'antichissima e popolare festa del mondo germanico nella quale si festeggia la Primavera, essa cade la notte tra il 30 aprile e il 1° maggio  ed è una festa per celebrare la Madre Terra.
Tale evento però dà adito ad una credenza: si ritiene che le streghe si riuniscano per celebrare i loro Sabba, i morti escano dalle loro tombe e il diavolo si diverta a concludere contratti eterni con anime deboli. Infatti è icorrenza tanto cara anche ad altri scrittori come Goethe nel "Faust" e Lovecraft ne "I sogni nella casa stregata".

La vicenda è così ben descritta nei particolari, non solo dei paesaggi e del clima di quella particolare notte, ma soprattutto dell'emozioni vissute dal protagonista, che chi legge è totalmente trasportato in quel momento, è come se le vivesse in prima persona.
Questo piccolo libricino ha anche il testo in inglese a fronte, e mi è piaciuto leggerlo pure in lingua madre.
Una lettura travolgente che consiglio a tutti.


Scheda Libro
TITOLO ORIGINALE: Dracula's Guest
TITOLO: L'ospite di Dracula
EDITORE: Leone Editore
TRADUZIONE: Andrea Cariello
COLLANA: Gemme
TIPO PUBBLICAZIONE: I Leoncini
PAGINE: 64, Brossura
PRIMA EDIZIONE: 2016
ISBN: 978-88-6393-311-6
PREZZO: 6.00EUR

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi cosa ne pensi...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."