venerdì 25 novembre 2016

"Scrivere per crescere" di Deena Metzger



Scrivere per crescere di Deena Metzger (Astolabio Ubaldini Editore) lo sto leggendo da un anno, perchè ho deciso di intraprendere un cammino e lo strumento della scrittura mi è stato d'aiuto per comprendere meglio me stessa, le mie scelte e il mondo intorno a me.
Questo libro, infatti, si propone come uno strumento utile per chi desidera scrivere, quindi si rivolge agli scrittori, ma anche a chi attraverso la scrittura fa una catarsi per andare a sondare i propri fondali interiori.
L'autrice Deena Metzger è non solo una scrittrice (vi consiglio di leggere Pillole biografiche più in basso), ma anche terapeuta, una curandera direi io, una donna che stimo molto per le cose che ha fatto e fa, e in questo suo accurato lavoro, fonte di ispirazione sia per chi scrive sia per chi non ha mai provato a scrivere una riga, ci guida a esplorare e a mettere alla prova la nostra creatività con diari, autobiografie, racconti, fiabe, sogni, mostrando come scrivere dia forma e significato alla nostra vita, mentre il silenzio ci blocca irrimediabilmente nella sofferenza.
Personalmente l'ho trovato meraviglioso, una fonte inesauribile di ispirazione, tant'è che il libro è sempre a portata di mano, l'ho sottolineato quasi tutto, specialmente nelle parti che ho ritenuto essenziali per me. Ed è questa la cosa particolare: che ogni persona che lo legge vi può trovare qualcosa che illumina il proprio sentiero interiore, non solo nei momenti bui o più impegnativi e difficoltosi che si possono sperimentare, purtroppo, nella vita, ma anche nei periodi più sereni dove abbiamo bisogno di mettere in luce qualcosa di noi.
E' ricco di riferimenti bibliografici, di esercizi di scrittura che trovo interessanti e bellissimi perchè arricchiscono sicuramente l'animo, ma pure il nostro bagaglio culturale, stimolando in maniera sorprendente la creatività. E' uno di quei libri che porta a profonde riflessioni e luminose rinascite.
Lo consiglio a chi ama leggere, a chi ama scrivere, a chi sta affrontando un periodo non molto sereno, a chi ha un'insopprimibile curiosità, a chi cerca una scossa che dia brio alla creatività o alla vita, semplicemente.
A me fanno sorridere le persone che riducono alla parola "manuale help-self" quei libri come questo che sono stati ideati per conoscere meglio se stessi, di una raffinatezza unica perchè è scritto, a mio avviso, benissimo, a mo' di racconto, in quanto la scrittrice si mette in gioco in prima persona. A volte si fanno tanti passi, chilometri addirittura, per comprendere le persone che abbiamo intorno, e probabilmente mai un solo passo per capire se stessi. Se ci sono libri di tale foggia che esaurientemente riescono a centrare questo obiettivo anche se solo per una parte, io li leggo e li consiglio con immenso piacere.
"Scrivere per crescere" di Deena Metzeger è stata una delle letture più belle che potessi fare e di questo sono profondamente grata, per questo motivo ne condivido la gioia e l'entusiasmo.
Quando lo leggerete, fatemi sapere.
Ci tengo.

Pillole biografiche
foto da qui
DEENA METZGER, classe 1936,  scrittrice, drammaturga, poetessa e saggista americana, è stata counselor per oltre 45 anni e ha insegnato al Critical Studies Department del California Institute for the Arts, dove ha avviato il primo corso di scrittura giornalistica, e al Los Angeles Valley College. L'esperienza di una mastectomia nel 1977 ha aperto la strada per il suo lavoro come counselor, concentrandosi nell'ambito del rapporto tra la malattia e la guarigione e del rapporto necessario tra guarigione individuale e cambiamento sociale. Ha sviluppato la terapia di sostegno denominata "Healing Stories", l'uso terapeutico delle storie per affrontare le malattie fisiche e spirituali e le crisi emotive, ha condotto corsi di formazione sulla guarigione, nei suoi aspetti etici e spirituali, mediante l'unione tra la medicina occidentale e la medicina tradizionale indigena. Ha scritto uno dei primi libri sulla guarigione del cancro al seno e successivamente, in collaborazione con la fotografa Hella Hammid e la grafic designer Sheila de Bretteville, ha ideato, come testimonial, la prima campagna di sensibilizzazione sull'argomento attraverso il manifesto sulla mastectomia, noto in tutto il mondo. Durante alcuni viaggi nello Zimbabwe ha potuto conoscere e approfondire le pratiche di guarigione indigene e sciamaniche, da questa esperienza ha dato vita e istituito il "Daré" ('Consiglio', nella lingua Shona dello Zimbabwe), un incontro mensile di trasformazione personale, individuale o comunitario volto alla guarigione personale e al cambiamento sociale. Attualmente sono attivi sei Daré, tra Stati Uniti e Canada, tra cui il Topanga Bandiera Blu Daré, da lei diretto. Ha condotto e tutt'ora conduce numerosi corsi e laboratori di scrittura a livello nazionale e internazionale e ha scritto molti libri. Attualmente vive a Topanga, in California, con i figli, i nipoti e molti animali.


1 commento:

  1. Carissima Locandiera e dolcissima amica, ti scrivo mentre ho qui sulla mia scrivania questo meraviglioso libro...si è proprio qui perché ho avuto il privilegio di parlare con te di queste pagine luminose mentre lo leggevi e me ne parlavi appassionatamente. Era tale la passione e l'entusiasmo che mi trasmettevi che non ho potuto resistere alla tentazione di volerlo mio. Sarà la lettura che accompagnerà questa fine di anno nella speranza che riesca ad illuminare questo periodo di cambiamenti interiori molto forti e spero di rinascita. Lo apro in questo istante a caso e trovo queste parole:"Hai il sogno, il primo e l'ultimo paragrafo. Basta che scrivi la parte centrale". Ecco...forse è arrivato il momento di scrivere con le mie sole mani la parte centrale della mia vita, e attraverso la lettura, la scrittura e l'affetto delle poche persone vere e sincere che ho al mio fianco, tra cui te, sono sicura che ci riuscirò. Grazie per le tue parole immense e soavi.

    RispondiElimina

Scrivi cosa ne pensi...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."