mercoledì 14 dicembre 2016

"Storia proibita dell'America" di Dario Fo

"Non esiste un vascello veloce come un libro
per portarci in terre lontane
né corsieri come una pagina
di poesia che si impenna –
questa traversata
può farla anche il povero
senza oppressione di pedaggio
tanto è frugale
il carro dell’anima."

Scriveva così la meravigliosa Emily Dickinson, e mi viene in aiuto per raccontarvi di "La Storia proibita dell'America" (Guanda) del compianto Daro Fo, morto ad ottobre 2016.
Questo libro sicuramente rientra in quel filone narrativo che viene denominato letteratura di viaggio, perchè racconta la storia del continente americano e leggendolo ho avuto come l'impressione di intraprendere un viaggio, di ritrovarmi lì, tra vallate sterminate, attraversando foreste di mangrovie e ammirando, con il naso all'insù, il volo delle aquile. Il Maestro F, in questo libro, con la collaborazione di numerosi autori tra cui suo figlio Jacopo Fo, pone attenzione su una tribù di indiani sconosciuta che non si arrese mai: i Seminole, una società matriarcale e pacifica, nemica della schiavitù, con protagonisti indimenticabili. Come John Horse, un nero scatenato capace di truffare i bianchi e di conquistare alla causa del suo popolo gli schiavi delle piantagioni facendo comizi-spettacolo. O come Mae Tiger, condottiera meticcia che organizzerà una decisa ed energica azione culturale. O James Billie, veterano seminole del Vietnam che dovrà affrontare, al ritorno in patria, il nemico più insidioso, la droga, e per difendere la sua gente sbaraglierà le truppe del narcotraffico.
Una storia avvincente che coinvolge pienamente il lettore, e che io ho apprezzato moltissimo amando la cultura degli Indiani d'America e ammaliata dal paese in cui i sogni sono possibili e dove impera la meitocrazia. Ciò che poi aumenta il valore culturale di quest'opera sono i 33 disegni dell'autore, un dono inestimabile di pura bellezza artistica.
"Storia proibita dell'America" è un incredibile racconto di resistenza umana e comunitaria lungo secoli, dai primi insediamenti in Florida allo sbarco dei conquistadores spagnoli, alle battaglie contro le truppe inglesi e poi statunitensi.
Sono molti e interessanti i temi affrontanti come ad esempio la fratellanza, l'ambientalismo, il concetto di biocentrismo opposto all'attuale ed imperante antropocentrismo, la tollerenza, il rispetto della natura, la forza nel credere nei propri sogni, il coraggio di osare. Temi che ci consegnano un ritratto dell'America inedito per certi versi e affascinante come solo questa terra può essere.
Un libro da leggere, amare e collezionare.

"La loro forza (dei Seminole) era determinata dal rapporto che avevano con la terra e la natura che abitavano. A differenza di altri popoli, non si limitavano a cacciare animali e a cavare dalla terra radici, tuberi, frutti e bacche dalle piante, ma rispettavano le femmine gravide degli animali, così come i pesci nel periodo della riproduzione. Ciò li distingueva da tutte le comunità che non ponevano al primo posto le regole della natura"

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi cosa ne pensi...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."