Pezzi di vita

Pezzi di vita

giovedì 5 gennaio 2017

"Il grande viaggio in slitta" di Knud Rasmussen

«Guardavo fuori attraverso l’oblò aperto: il sole splendeva, milioni di piccoli cristalli scintillavano sulla neve bianca e centinaia di renne selvatiche trottavano ignare verso sud…»


"Il grande viaggio in slitta" di Knud Rasmussen è una storia di avventura, ma soprattutto è una storia vera.
Ho tenuto incollati gli occhi alle pagine di questo libro straordinario, che non solo racconta di una importante spedizione, ma dona al lettore anche spunti di riflessione e di ispirazioni.
E' stato l'ultimo libro letto nel 2016 e lo porterò nel cuore in eterno, vorrei rileggerlo, per quanto mi ha entusiasmato: adoro leggere di popolazioni lontane, leggende, tradizioni, usi e costumi e Rasmussen con questo suo racconto personale, il suo diario di viaggio, riesce a infondere curiosità, un ritmo avvincente ed è corredato di foto che io trovo davvero preziose.

foto QUI
foto QUI
Il grande viaggio in slitta (Quodlibet edizioni) racconta la quinta spedizione su slitte trainate da cani compiuta dal famoso viaggiatore e etnologo danese Knud Rasmussen e dai suoi compagni, attraverso i ghiacci sterminati della Groenlandia, lungo il Mar Glaciale e le coste del Canada, fino all’Alaska e alla Siberia. 18.000 chilometri. La spedizione durò più di tre anni (1921-1924); Rasmussen poté entrare in contatto con le popolazioni Inuit della regione (di cui parlava perfettamente la lingua, essendo nato e avendo trascorso l’infanzia in Groenlandia), ne trascrisse le leggende, gli usi e costumi, la dura vita quotidiana e famigliare, le loro tecniche di caccia e di pesca, che lo stesso Rasmussen dovette praticare per sopravvivere, così come l’arte di orientarsi, guidare i cani, farsi una casa di neve, usare il kayak. Questo fantastico viaggio, mai tradotto in italiano, ebbe grande risonanza in tutta Europa e non solo, ed è diventato con gli anni un vero classico continuamente ristampato, che si legge con l’interesse e con il gusto con cui si leggono i più bei romanzi d’avventura; a tratti fa pensare a Jack London.

Knud Rasmussen (1879-1933) compì sette spedizioni scientifiche tra il 1912 e il 1933 negli immensi territori artici, penetrando nella cultura delle popolazioni di quei luoghi come nessun altro nella storia delle esplorazioni dei ghiacci polari. Ancora oggi la maggior parte delle conoscenze sulla cultura, i miti e le leggende degli esquimesi si devono ai suoi viaggi.

Esiste anche un film "The journal of Knud Rasmussen" (canadese-danese) del 2006 diretto da Zacharias Hunuk, e al momento in cui scrivo non credo esista in italiano (purtroppo).
Qui potete vedere il trailer.

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi cosa ne pensi...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."