"Le Impressioni di Berthe" di Stella Stollo

"Le Impressioni di Berthe" di Stella Stollo
clicca sulla foto

giovedì 21 febbraio 2019

Le piante medicinali. La relazione tra la pianta e l'uomo" di Wilhelm Pelikan


Un libro da consultazione, da leggere e rileggere e tenere sempre a portata di mano.
Queste pagine mi fanno spesso compagnia perchè amo conoscere le relazioni archetipiche che vi sono tra le piante e l'uomo, di come le piante abbiano un ruolo essenziale per il sistema neurosensoriale, per il sistema ritmico, per il sistema metabolico e per altre connessioni con il corpo umano e lo spirito.

Wilhelm Pelikan ( Pola, 1893 – Arlesheim, 1981), chimico di formazione, è stato farmacista, antroposofo, praticante della medicina antroposofica, giardiniere. Per quasi cinquanta anni ha approfondito la conoscenza delle sostanze e dei processi del mondo minerale e vegetale secondo il metodo di studio goethiano antroposofico, dal 1924 per quaranta anni è stato direttore dei laboratori farmaceutici Weleda in Germania nominato su indicazione di Rudolf Steiner. Con un lavoro in costante evoluzione, ha osservato le qualità delle piante medicinali e le loro proprietà d’impiego alla luce delle relazioni fondamentali che intercorrono tra la pianta e l’uomo così come scoperte e descritte da Rudolf Steiner, raccogliendo i frutti della sua indagine scientifico-spirituale in un’opera nuova e straordinaria. (da Natura e Cultura Editrice)


L'autore, in questo primo volume, pone l'attenzione sulla sfera d'azione terapeutica delle piante e sulle connessioni che queste ultime hanno con gli stati infiammatori nell'ottica della medicina antroposofica, riconducibile a Rudolf Steiner
La descrizione delle piante sono corredate dalle illustrazioni, in bianco e nero, di Walter Roggenkamp ilquale coglie i dettagli di ciò che è essenziale osservare della pianta.

Muovendo dalla visione goethiana della pianta come immagine dinamica, come forma che si sviluppa, come essere sensibile-soprasensibile, Wilhelm Pelikan descrive le proprietà e l’azione delle piante curative alla luce delle relazioni fondamentali tra la pianta e l’uomo indicate da Rudolf Steiner.

"Quel che fuori è la bella natura, è in realtà un insieme di imitazioni di processi di malattia. Nell’uomo vi sono processi interni di malattia, fuori è la meravigliosa natura. Bisogna capire il rapporto, bisogna sapere come si portino nell’uomo funzioni di malattia dal vasto campo dei processi della natura e come si possano sottrarre processi di malattia alle parti costitutive soprasensibili della natura umana".
- Rudolf Steiner

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi cosa ne pensi...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."