"Le Impressioni di Berthe" di Stella Stollo

"Le Impressioni di Berthe" di Stella Stollo
clicca sulla foto

giovedì 21 febbraio 2019

"Lupo" di Clara Nubile

"Come i lupi, abbiamo perso il gusto di cacciare. 
Siamo diventate donne per necessità".


"Lupo" di Clara Nubile (Fazi Editore) odora di mare e di terra, di tronchi d'ulivo caldi di sole e di salsedine portata dal vento; tra queste pagine si respira il Sud, e il Salento, in particolare, tanto caro alla scrittrice. Qui si narra una storia di una bellezza feroce, essa si svolge in un Sud tragico e miserabile, fatale, la storia di due donne unite saldamente: Nunzia abbandonata dal padre folle che ha scelto di combattere una guerra non sua in Libano; Palmira lotta invece con i fantasmi di una madre respingente e ossessionata dal demonio e aspetta sempre qualcuno che bussi alla porta e se la porti via.


Tutte le sere Nunzia e Palmira s'incontrano sul terrazzo e sotto la luna, si confidano amori, ricordi, visioni, paure; e ci trascinano nel loro mondo antico de li cunti, le loro storie tramandate a voce.
A interrompere il loro legame arriva Istanbul il marocchino, uno straniero bello e silenzioso, che incanta Palmira risucchiandola con le sue mani ruvide in una storia tragica.
La scrittura della Nubile è potente, arriva all'essenza delle cose e lo fa con una poeticità che è tutta sua, e per questo unica, fatta di eco lontane, di radici tenaci, di sguardi volti sempre verso Est., verso l'Oriente carico di speranze. "Lupo" è un canto pieno d'amore e di disperazione, come le onde del mare che ipnotizzano chi le osserva a lungo, così queste pagine rimangono incollate al cuore di chi li legge. Parole che sono canti di sirene, che ammaliano e trascinano via con sè. 


Pillole biografiche
Clara Nubile, nata nel 1974, è scrittrice e traduttrice editoriale. Fra le sue traduzioni in italiano si segnalano: Vita di Pi di Yann Martel, Hotel Everest di Allan Sealy, Drugstore Cowboy di James Fogle. 
foto gentilmente concessa dalla scrittrice
per una mia intervista del 2012
Ha pubblicato i romanzi Io ti attacco nel sangue (Lain, 2005), Lupo (Fazi, 2007), Tu come tutto quello che tocchi (Bompiani, 2012); la raccolta di racconti Tabaccherie Orientali (Perrone, 2010), oltre a diversi saggi, articoli e alla raccolta di poesie Squame (Lietocolle, 2014) e una raccolta di racconti Le febbri (Besa) nel 2017.
Vive tra l’Italia e l’India. Attualmente insegna lingua e letteratura italiana all’Università di Mumbai.
Qui invece potete leggere una mia intervista alla scrittrice Clara Nubile
Recensione di Tabaccherie Orientali

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi cosa ne pensi...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."