"Le Impressioni di Berthe" di Stella Stollo

"Le Impressioni di Berthe" di Stella Stollo
clicca sulla foto

mercoledì 22 maggio 2019

"Quella metà di noi" di Paola Cereda

PH. lalocandadeilibri.com

Se in una sola frase dovessi descrivere "Quella metà di noi" di Paola Cereda, prenderei in prestito queste precise parole:

Nella vita tutti noi abbiamo 
un segreto indicibile, 
un rimpianto irreversibile, 
un sogno irraggiungibile e 
un amore indimenticabile.
- Diego Marchi


Matilde Mezzalama, maestra in pensione, vive a Barriera, quartiere periferico di Torino, dopo un grave problema economico decide di ritornare a lavoro e si reinventa un nuovo mestiere, e dunque una nuova vita, che le insegnerà molto su se stessa e sugli altri.
Diventa badante, si prende cura di un anziano ingegnere e si riscopre a vivere nel mezzo di due case e di più lingue, ma soprattutto, sarà alle prese con una parte di se stessa che non credeva di dover affrontare.
E invece la vita ad un certo punto viene a presentarti il conto.
"Si chiese se ci fossero parole adatte a descrivere quella metà di noi che non viene raccontata e che continua a esistere nonostante l'imbarazzo"
Matilde nasconde un segreto indicibile che ha condizionato la sua vita da un certo punto in poi, un segreto che ha mutato il rapporto con sua figlia e con chiunque le stia accanto. La sua colpa è quella di avere amato.

I segreti sono spazi di intimità da preservare, nascondigli per azioni incoerenti, fughe, ma anche regali senza mittente per le persone che amiamo. Ma cosa resta di autentico nei rapporti quando si omette una parte di sé? Dove si sposta il confine tra sentimento e calcolo?
"Abbiamo tante vite quante sono le persone che incrociamo e alle quali concediamo la possibilità di determinare un cambio di direzione o una svolta"
Se Platone nel suo Simposio ci ha insegnato a cercare la nostra mezza mela, l'anima gemella che ci completa, in queste pagine la Cereda ha voluto dimostrarci che per giungere alla felicità è necessario fare pace con quella metà di noi che teniamo nascosta al resto del mondo, perchè oscura, intima, privata, a volte imbarazzante.
E' soltanto facendo i conti con questa metà incoerente, che possiamo fare pace con noi stessi e con la vita, sentirci finalmente completi accettandoci totalmente.
Se è vero che possiamo amare gli altri soltanto se amiamo noi stessi, allora il problema non è tanto trovare l'anima gemella, quanto il fatto di accordarci con quella metà di noi che meno amiamo, e sentirci completi in tal modo.
"Si sentiva vuota oppure vincente. Erano due opinioni di sè che convivevano nel profondo e che non davano mai la sensazione di essere in pace e basta"

"Quella metà di noi" di Paola Cereda (Giulio Perrone Editore) è un libro che scuote, che può mettere in discussione credenze e valori, che pone interrogativi e riflessioni. Accanto alla vita di Matilde, la scrittrice ce ne presenta altre, ognuna ha a che fare con le proprie gioie e disperazioni, ne viene fuori una storia corale i cui temi comuni sono: le relazioni, i rapporti di famiglia, i problemi economici, le apparenze e il conformismo (penso alla figlia della protagonista), la diversità, l'amore, l'accettazione, la resilienza.

La scrittura della Cereda è fluida, a tratti cruda e forte, si sofferma sulle descrizioni quel tanto che serve al lettore per venire a conoscenza della vita dei personaggi, dei loro fallimenti e delle loro conquiste, delle loro virtù e dei loro limiti, in modo da inquadrarli sotto vari punti di vista prima di giudicare a priori azioni e comportamenti, per conoscerli bene. Il segreto della protagonista non viene rivelato se non alla fine, e mi ha lasciato piacevolmente stupita.
Di questo libro mi è piaciuto proprio il fatto che scuote gli animi, interroga profondamente e fa capire che le scelte di ognuno non possono essere giudicate.
Quella metà di noi in ombra, solo in rari casi può venire alla luce, Matilde ci riuscirà?
Vi invito a scoprirlo.

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi cosa ne pensi...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."