Letture di gennaio

mercoledì 15 aprile 2020

"Cielo arido" di Emiliano Monge


"...poi unisce le gambe, torna ad aprirle dopo aver sentito colare i propri umori, inarca la schiena, la raddrizza di nuovo e si dirige verso la porta, che, una volta varcata, la spinge nella notte e nell'immensa oscurità che qui seppellisce ogni cosa: è la stessa oscurità che il nostro uomo contemplerà tutte le sere durante l'anno che intercorrerà fra il suo ritiro e il giorno che ci attende nella prossima pagina, un giorno che se ancora mancasse un inizio a questa storia, potremmo dire: è quel giorno il suo inizio"'


In queste  pagine è una voce che ci guida, ci ipnotizza e ci narra la storia di un uomo, Germán Alcántara Carnero detto il Gringo e degli uomini e delle donne che gli sono stati vicini.
Siamo nella brulla meseta, un luogo arido e selvaggio dove solitudine e violenza, colpa e redenzione sono l'unica scala di valori che dà senso all'esistenza.
Sono pagine intense, per cuori selvaggi, per lettori che non si accontentano.
L'autore attraverso i nodi principali dell'esistenza del protagonista, ce ne descrive le gesta, sin dal momento del concepimento "alla nostra storia interessano soltanto le fratture che guidano, ostacolano o deviano le linee di una vita".
"Cielo arido" è una storia feroce, dal linguaggio rude, un viaggio nell'animo umano, vieni irretito dalla grande potenza della letteratura e, seppur a volte abbia trovato qualche ripetizione che mi ha rallentanto il ritmo, devo ammettere che una volta letto il libro, non si può più essere la stessa persona di prima.
Avevo proprio bisogno di un libro così tosto.
Stupendo, leggetelo.

"Non immagina che un uomo può andarsene da un posto, ma non può andarsene da una storia, non sa ancora, non lo scoprirà prima che siano trascorsi molti anni, che un uomo può andarsene dalla propria vita, ma non può sfuggire alla propria ombra".

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi cosa ne pensi...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."