Affinità

Affinità
“Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine.” - Virginia Woolf

Chi sono

Mi chiamo Lena significa "respiro" e deriva da anelare, desiderare ardentemente, e come scrive Baricco mi schiero sempre "dalla parte dei desideri". Sono una lettrice appassionata, amo l'Arte in ogni sua forma, sono nata  a Marzo sotto il segno dei Pesci, se potessi definirmi, sarei un fiore selvaggio.
Scrivere e leggere sono le mie più grandi passioni, da sempre.
Da che ho memoria sono le cose che più mi piace fare, poi crescendo ne sono nate altre: la pittura, la cucina, l'antropologia, il simbolismo, lo yoga e tante altre.
Alla fine non sono passioni, ma parti del mio essere. 

Il mio luogo dell'anima è il Messico, paese dove sogno di andare un giorno per ammirare il suo cielo color indaco e adoro Frida Kahlo, Donna straordinaria che mi ricorda in particolare un ritratto di mia nonna paterna con le trecce e i fiori in testa che raccoglieva nei campi.
Il mio motto è, per vari motivi che non sto qui ad elencare ma che potete facilmente intuire leggendo queste poche righe:
VIVA LA VIDA

Titolo anche della mia canzone preferita dei Coldplay, sono compagna di un uomo che amo alla follia, di giorno lavoro in ufficio e di notte divoro libri fino all'alba, adoro camminare nel verde, andare in bici, il vino rosso, il cielo stellato, i tramonti invernali, la voce delle onde del mare, riempio le borse di libri, sassi, fiori e foglie...di ogni piccolo souvenir che trovo durante le mie passeggiate, amo l'odore del pane appena sfornato, porto sempre con me penna e taccuino, sono una cultrice delle piccole semplici cose della vita, quelle che la rendono speciale e di cui sono infinitamente grata.
(Puoi leggermi anche su Il tempo della semplicità, dove scrivo di racconti di vita, nel fluire della vita.)

La Locanda dei Libri è nata (nel 201o) dopo la lettura di un libro che mi è piaciuto tantissimo "Oceano Mare" di Alessandro Baricco. Quando leggevo della Locanda Almayer l'ho sempre immaginata come una grandissima stanza colma di fogli per scrivere, penna e calamaio, pennelli e colori intinti in acqua di mare (come dipingo anche io qualche volta), libri dalle pagine ingiallite e magari impiastricciate d'olio e l'odore di cibo che ammanta ogni angolo.
Un posticino dove ogni avventore appassionato di lettura e di libri è il benvenuto e sono grata per ogni visita.

"Poi non è che la vita vada come tu te la immagini.
Fa la sua strada. E tu la tua. E non sono la stessa strada.
Così... io non è che volevo essere felice, questo no...
Volevo salvarmi, ecco: salvarmi.
Ma ho capito tardi da che parte bisognava andare:
dalla parte dei desideri.
Uno si aspetta che siano altre cose a salvare la gente:
il dovere, l'onestà, essere buoni, essere giusti.
No. Sono i desideri che salvano. Sono l'unica cosa vera.
Tu stai con loro, e ti salverai.
Però troppo tardi l'ho capito.
Se le dai tempo, alla vita,
lei si rigira in un modo strano, inesorabile:
e tu ti accorgi che a quel punto
non puoi desiderare qualcosa senza farti del male.
E' lì che salta tutto, non c'è verso di scappare,
più ti agiti più si ingarbuglia la rete, più ti ribelli più ti ferisci.
Non se ne esce.
Quando era troppo tardi, io ho iniziato a desiderare.
Con tutta la forza che avevo".
tratto da Oceano Mare di Alessandro Baricco

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi cosa ne pensi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I consigli di Nina Sankovitch

COME LEGGERE TUTTO IL GIORNO

Avere sempre un libro con te
Leggi mentre sei in attesa
Leggi mentre si mangia
Leggi durante l'allenamento
Leggere prima di dormire
Leggere prima di alzarsi dal letto
Leggi invece di aggiornare FB
Leggi invece di guardare la TV
Leggi invece di passare l'aspirapolvere
Leggi mentre passi l'aspirazione
Leggi con un gruppo di lettura
Leggi con il tuo bambino
Leggere con il vostro gatto
Leggi per il vostro cane
Leggere su un programma
Avere sempre un libro con te
di Nina Sankovitch

Avvisi


Disclaimer per contenuti blog
"La Locanda dei Libri" prende ispirazione dalla Locanda Almayer del libro "OceanoMare" di Alessandro Baricco. Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email lalocandadeilibri@libero.it. Saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Ringraziamo il sito www.web-link.it da cui abbiamo tratto lo sfondo.
La legge sul diritto di autore (633/1941) come modificata dal d.lgsl. 68/2003, prevede all'articolo 70 che: "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."